CHIARA NANOBI SENURI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

L'ultima mela - Sofia Gallo

“Le venne voglia di tornare sui suoi passi, cercarlo e fare una scenata, poi pensò, pensò e pensò.”
Alice è una studentessa del liceo Parini di Milano ed è appena stata lasciata dal suo ragazzo Federico senza nessuna spiegazione. Oltre a dover affrontare ciò, la sua famiglia cerca di svelarle misteri celati per anni e anni a partire dalla nonna Rita, che da giovane aveva frequentato lo stesso suo liceo e faceva parte della redazione del giornalino studentesco “La Zanzara”. Un giorno una notizia attira la sua attenzione: una ragazza massacrata di botte dal padre finisce in ospedale in condizioni critiche. Alice vuole conoscere Sabrina, la coetanea ricoverata, e la sua storia perché si sente emotivamente vicina a lei e crede che sia l'unica a capire cosa provi. Con la complicità di Armando e le testimonianze che vengono fatte loro, riusciranno a generare un movimento per liberare Sabrina dall’aria tetra e oscura in cui è avvolta, riuscendo a trovare il vero colpevole e scagionare il padre di lei.

Lo stile utilizzato da Sofia Gallo è semplice; non usa quasi mai periodi complessi bensì usa frasi minime ma d'effetto, che come frecce raggiungono subito il lettore. Il modo con cui tratta temi così attuali e spinosi mi fa capire quanta forza e chiarezza possegga la scrittrice.

Il libro è un vero e proprio percorso di formazione: inizialmente Alice è un’adolescente impulsiva, che agisce senza pensare, ma alla fine per la prima volta si ferma a ragionare trovando la soluzione migliore al suo problema. È estremamente testarda, forte, orgogliosa e femminista; desidera che tutte le donne possano sentirsi al sicuro nella società di oggigiorno, che possano godere degli stessi diritti degli uomini, e che certi taboo legati a una mentalità tradizionalista vengano finalmente abbattuti. Lei, grazie al giornalino, darà voce a quelle persone che di voce non ne hanno, facendo smuovere i cuori della gente perché tutti, e nessuno escluso, cerchi la verità.

Nanobi Chiara

Liceo A. Messedaglia 3N

“Leggere on the road” - Progetto PCTO con la Biblioteca Ragazzi, giugno 2021

R: Quello che non sai di me - Meg Wolitzer

“C’è anche quell’altra questione, che oggi la signora Q ha citato. La voce. Non è importante solo cosa si dice. Ma anche chi lo dice.”

Jam è una giovane adolescente che ha appena perso il ragazzo che amava e i suoi genitori preoccupati, decidono di mandarla in un istituto per ragazzi “fragili”. Nella sua nuova scuola vive un semestre indimenticabile assieme ad altri coetanei facenti parte del Corso Speciale d’Inglese della signora Quenell, scrivendo su un diario che li conduce in un mondo soprannaturale dove possono rivivere i momenti felici, prima che accada l'episodio che ha cambiato la loro vita. Qui impareranno ad ascoltarsi, a supportarsi nei momenti difficili e quindi a prendersi cura l'uno dell'altra.

Un libro molto accattivante che racconta con semplicità la fase più complicata della vita: l’adolescenza. L'intero libro analizza il pensiero della protagonista e come la mente delicata di un adolescente possa evolversi nel cercare delle soluzioni che più si adeguano alla situazione.

Personalmente rivedo nella protagonista una me stessa di qualche anno o mese fa, che ha vissuto similmente determinati avvenimenti; questo mi ha aiutato ad immedesimarmi nel personaggio e lasciarmi trasportare dalla grande abilità di Meg Wolitzer. Inoltre mi ha colpito il fatto che la scrittrice mostrasse quanto è importante rispettare le decisioni altrui, apprezzare i silenzi delle persone e soprattutto che “le parole contano”.

Nanobi Chiara

Liceo A. Messedaglia 3N

“Leggere on the road” - Progetto PCTO con la Biblioteca Ragazzi, marzo 2021

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate