GIOSUE' MERCANTI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

R: A sud dell'Alameda - Lola Larra

"Gli alberi della strada mi sono sembrati più verdi e rigogliosi. Non vedevo il mondo esterno da quasi 5 giorni. Era più luminoso, brillante e splendente che mai."

A sud dell' Alameda è un graphic novel scritto da Lola Larra e illustrato da Vicente Reinamontes. Il libro è il diario di occupazione di un ragazzo che ha partecipato alle proteste scolastiche del 2006 in Cile allo scopo di rivendicare i diritti che non venivano rispettati dalle leggi del governo in carica, che manteneva persino una legge scolastica del governo dittatoriale precedente. Il libro principalmente descrive l'occupazione studentesca, approfondendo anche naturalmente lo stato emotivo del ragazzo. Parallelamente a questo racconto, fin dall'inizio ci viene presentato a piccoli passi un secondo personaggio introdotto esclusivamente delle illustrazioni: non saremmo capaci di capire perchè è stato inserito nella storia fino a che anche lui non parteciperà attivamente alle vicende narrate nel momento di massima tensione.

Consiglio particolarmente questa lettura dal punto di vista informativo sulla protesta cilena del 2006 e su quanto sia complicata un'occupazione, argomenti molto interessanti da affrontare; ma anche perchè a fine lettura sarete veramente soddisfatti dalla sintonia che l'illustratore e la scrittrice sono riusciti a trovare, soprattutto nella presentazione avvolta nel mistero del personaggio secondario di cui vi ho parlato.

Giosuè Mercanti 4F Liceo Scientifico Angelo Messedaglia, Progetto PCTO Biblioteca ragazzi "Leggere on the road", Luglio 2021

Verdad - Lorena Canottiere

"-CHE SORPRESA...- -COMPAGNA!- -CHE FORTUNA HO AVUTO A VEDERTI EH?-
-PERCHE' SEI QUI APPOSTA PER ME NON E' VERO?- -NON VEDO UNA DONNA DA TANTO TEMPO, SAI?- -DICONO CHE DURRUTI MANDAVA LE PUTTANE IN TRINCEA.-
-EH?- -COMPAÑERA?- -E' ANCORA COSÌ?-"

VERDAD è un graphic novel scritto e disegnato da Lorena Canottiere. Il libro narra la storia di una donna spagnola antifascista al tempo di Franco, che dona tutta se stessa per la sua causa. Affronta alcune vicende biografiche molto critiche legate alle azioni di Verdad nella lotta contro il fascismo, tra cui il posizionamento di una bomba nella trincea delle truppe fasciste. Ma descrive anche l’infanzia di questa donna, anch’essa molto complicata poiché era stata abbandonata dalla madre.

Già a partire da queste poche vicende che vi ho raccontato potete capire che la trama è molto avvincente. Purtroppo nella lettura ho riscontrato qualche difficoltà nel seguire la storia, a causa di alcuni flash-back della storia della madre che si interseca con la storia di Verdad, e anche di una mia mancata conoscenza riguardo la guerra civile spagnola. Comunque mi sento di consigliare a tutti questa lettura, ma consiglio di informarsi precedentemente sulla guerra civile spagnola e poi affrontare la lettura, e se in caso alcuni punti non fossero chiari riaffrontare la lettura, che comunque rimane piacevole grazie alle bellissime illustrazioni.

Giosuè Mercanti 4F Liceo Scientifico Angelo Messedaglia, Progetto PCTO Biblioteca ragazzi "Leggere on the road", Luglio 2021

La legalità raccontata ai ragazzi - Achille Serra

"La riconosco subito, è lei. I capelli biondi le incorniciano ancora il volto, il braccio emanciato ciondola fino a toccare terra, accanto al suo corpo c'è una siringa sporca di sangue. La guardo negli occhi cercando uno spiraglio di vita, ma il suo squardo questa volta è fisso. Nel vuoto. "

La legalità raccontata ai ragazzi è un libro scritto da Achille Serra un poliziotto funzionario e politico italiano. Il libro è suddiviso in 8 capitoli che descrivono per ognuno di essi un episodio reale vissuto dall'autore, grazie ai quali riesce a rendere molto più piacevole la lettura delle informazioni che altrimenti risulterebbero noiose e vuote perchè non riconducibili ad un evento presente al lettore.
Per questi motivi consiglio questo libro non soltanto ai ragazzi che hanno scarsa conoscenza della legalità e vogliono acquisire informazioni utili sulle indagini, sulla mafia, sulla corruzione, sulle droghe o sul carcere ma a tutti perchè magari grazie ai ragionamenti dell'autore e alle sue esperienze personali riescano a capire perchè fondamentale rispettare la legge.

Giosuè Mercanti 4F Liceo Scientifico Angelo Messedaglia, Progetto PCTO Biblioteca ragazzi "Leggere on the road", Giugno 2021

Jimmy della Collina - Massimo Carlotto

"A un certo punto capii cosa dovevo fare
-Chi è il loro capo?- domandai.
-Quello grosso col naso storto,-sussurrò Sergio.
Il ragazzo era grosso sul serio.E il naso doveva esserselo rotto in qualche rissa. Mi alzai e senza dire una parola andai nella sua direzione,ma dando l'impressione di puntare ad un altro tavolo.Quando arrivai alla sua altezza mi buttai su di lui tirandogli un cazzotto in faccia."

Jimmy della collina è un libro scritto da Massimo Carlotto dedicato ai volontari dell'associazione <<Oltre le sbarre>> e a don Ettore della comuntà <<La Collina>> di Serdiana che descrive le emozioni e i comportamenti di un ragazzo veneto di 17 anni che si dà al crimine perchè non ha voglia di lavorare per guadagnarsi onestamente da vivere.Tradito dai suoi amici si ritrova in carcere dove deve affrontare molte situazioni difficili e particolari che per alcuni validi motivi lo portano al trasferimento .L' atteggiamento dei carcerati in questo istituto era totalmente diverso dal precedente.Tutti cercavano di rigare dritto il più possibile perchè ogni domenica venivano i volontari appartenenti all' associazione Oltre le sbarre a fargli visita e inoltre avevano un altro obbiettivo oltre che aspettare la fine della condanna come normalmente fanno tutti i carcerati e si trattava di uscire dal carcere ed arrivare alla Collina che era visto come un momento di passaggio verso la libertà definitiva e il reinserimento sociale.Per il nostro protagonista all'inizio era solo un occasione di possibile fuga ma successivamente anche per lui si dimostrò alla fine una grande crescita personale.

Il libro è molto avvincente l'autore riesce a renderti partecipe dellla storia attraverso la descrizione in prima persona e l'uso di alcune frasi come ad esempio "-Oggi è giovedì,-mi informò Sergio in dialetto veneto" il lettore riesce a immaginarsi in ogni particolare la scena descritta e a rendere piacevolissima la lettura

Giosuè Mercanti 4F Liceo Scientifico Angelo Messedaglia,Progetto PCTO Biblioteca ragazzi "Leggere on the road",Giugno 2021

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate