Alessandro Meli

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

R: Verdad - Lorena Canottiere

Verdad è una graphic novel, scritta e illustrata in versione di fumetto, che narra principalmente la storia della protagonista, la giovane Verdad.
L’ambientazione del libro è il regime fascista instaurato da Franco durante la Seconda guerra mondiale.
La successione degli eventi non è lineare, bensì è un elaborato intreccio di presente e passato della protagonista.
I temi principali di questo libro sono “libertà” e “verità”. Libertà in quanto la giovane ragazza si impegna a combattere il regime di oppressione franchista, verità perché nel contempo ricerca il suo passato e in particolare l’identità di sua madre, che abbandonò da piccola.
Personalmente ho trovato la lettura non di facile elaborazione, in quanto per gli argomenti trattati e la tipologia di stesura sono più adatti a una fascia d’età maggiore di quella consigliata.
Ciò che maggiormente mi ha colpito sono le illustrazioni: esse sono, in particolare quelle riguardanti i flashback, estremamente efficaci. Sono state elaborate coi dei colori e delle sfumature che rendono perfettamente l’idea che la narratrice sta rispolverando i suoi ricordi.

Nel buio - Nicola Barca, Michela Baso

- Muovo le mani nell’oscurità. All’improvviso mi trovo in uno spazio infinito, come precipitassi nel vuoto. Senza appigli. -
Queste poche parole riassumono in tutto e per tutto quello che è “Nel buio”.
Si tratta di una graphic novel che narra di un adolescente e delle sue turbe costanti nella quotidianità e nella monotonia della sua vita.
L’oscurità sembra essere parte integrante del suo carattere, che lo porta a giustificare i suoi comportamenti poco “ortodossi”, autoconvicendosi di essere più forte degli altri.
La spirale di negatività sembra senza fine, ma per tutti c’è una speranza di rinascita…
Le pochissime parole scritte in questo libro lasciano più spazio alla sensazione visiva, attraverso i numerosi disegni che troviamo tra le pagine. Più che un diario del protagonista e delle sue sensazioni, ho trovato questo libro come una sorta di “lettore” diretto dei pensieri e delle sensazioni del ragazzo.
Nonostante la ridotta lunghezza è un libro molto impegnativo e sicuramente non di semplice interpretazione e lettura.
L’ho trovato molto potente e penetrante, anche se a tratti eccessivamente “crudo”, soprattutto all’inizio. Nonostante sia consigliato per i ragazzi tra gli 11 e 15 anni di età, a mio parere è più adatto a una fascia d’età successiva.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate