Donne fatali. Tre omicidi per Poirot: Se morisse mio marito-La parola alla divesa-Il ritratto di Elsa Greer
0 0 0
Risorsa locale

Christie, Agatha - della Frattina Beata - Griffini Maria Grazia - Buccianti Rosalba

Donne fatali. Tre omicidi per Poirot: Se morisse mio marito-La parola alla divesa-Il ritratto di Elsa Greer

Abstract: Nelle tre indagini presentate in questo volume l'inossidabile Poirot, l'investigatore belga dagli inconfondibili baffetti nato nel 1920 dalla penna di Agatha Christie, si trova a fare i conti con un mistero che anche per le sue infallibili "celluline grigie", forse, non ha soluzione: quello del sottile fascino femminile. La celebre attrice Jane Wilkinson, protagonista di SE MORISSE MIO MARITO, è sospettata di aver ucciso il suo consorte, il vizioso Lord Edgware. Eppure, con l'aiuto dello stesso Poirot, aveva appena ottenuto il consenso al divorzio. Inoltre la sera del delitto si trovava in tutt'altro luogo, come possono confermare molti testimoni. Tutto fa pensare che sia vittima di un'abilissima macchinazione. La seconda "femme fatale" è Elinor Carlisle che, nella PAROLA ALLA DIFESA, sembra essere l'unica possibile colpevole dell'omicidio di Mary Gerrard, una ragazza di campagna straordinariamente bella e dolce, prediletta della ricca zia Laura, che forse intendeva farne la sua erede. Nel RITRATTO DI ELSA GREER Caroline Crale viene accusata di aver ucciso il marito, il geniale pittore Amyas, che stava per lasciarla, ammaliato da una giovanissima e procace modella. Ritenuta colpevole, incarcerata, Caroline muore in prigione senza aver neppure tentato di dimostrare la propria innocenza. Quale segreto ha portato per sempre con sé?


Titolo e contributi: Donne fatali. Tre omicidi per Poirot: Se morisse mio marito-La parola alla divesa-Il ritratto di Elsa Greer

Pubblicazione: Mondadori, 08/05/2012

EAN: 9788804611691

Data:08-05-2012

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 08-05-2012

Nelle tre indagini presentate in questo volume l'inossidabile Poirot, l'investigatore belga dagli inconfondibili baffetti nato nel 1920 dalla penna di Agatha Christie, si trova a fare i conti con un mistero che anche per le sue infallibili "celluline grigie", forse, non ha soluzione: quello del sottile fascino femminile. La celebre attrice Jane Wilkinson, protagonista di SE MORISSE MIO MARITO, è sospettata di aver ucciso il suo consorte, il vizioso Lord Edgware. Eppure, con l'aiuto dello stesso Poirot, aveva appena ottenuto il consenso al divorzio. Inoltre la sera del delitto si trovava in tutt'altro luogo, come possono confermare molti testimoni. Tutto fa pensare che sia vittima di un'abilissima macchinazione. La seconda "femme fatale" è Elinor Carlisle che, nella PAROLA ALLA DIFESA, sembra essere l'unica possibile colpevole dell'omicidio di Mary Gerrard, una ragazza di campagna straordinariamente bella e dolce, prediletta della ricca zia Laura, che forse intendeva farne la sua erede. Nel RITRATTO DI ELSA GREER Caroline Crale viene accusata di aver ucciso il marito, il geniale pittore Amyas, che stava per lasciarla, ammaliato da una giovanissima e procace modella. Ritenuta colpevole, incarcerata, Caroline muore in prigione senza aver neppure tentato di dimostrare la propria innocenza. Quale segreto ha portato per sempre con sé?

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.