Pinocchio: una mostra virtuale

Pinocchio: una mostra virtuale

Leo Mattioli

L'immagine logo della mostra è la copertina dell'edizione lusso 1995 del Pinocchio dell'editore Vallecchi, illustrata magistralmente da Leo Mattioli.

Ci ha colpito la modernità del segno, sintetico nelle forme ma espressivo del dinamismo del personaggio di Collodi. È un Pinocchio che salta fuori dal suo legno e corre, corre fuori dalla locandina, corre giù per la Galleria rossa, su per le scale della Biblioteca, tra le sale e i tavoli. Un Pinocchio che torna alle origini, richiamando le silouhette di Enrico Mazzanti (primo illustratore di Pinocchio e l'unico a disegnarlo quando Carlo Collodi era ancora in vita), ma che parla anche il linguaggio dei grandi Cubisti, nelle forme dinamiche e nell'uso diffuso del lettering, e impressiona per la forza comunicativa nei confronti dei più piccoli. La palette scelta da Mattioli è la stessa che contraddistingue la nostra Biblioteca: arancioni, blu carta zucchero, gialli crema, marroni legno che richiamano segnaletica, pareti, pavimenti e arredi.

Il Pinocchio illustrato da Leo Mattioli è stato ripubblicato nel 2015 da Clichy, in un'edizione particolarmente bella e curata, disponibile in Biblioteca.

 

Le illustrazioni