Community » Forum » Recensioni

Frank-ly in love
0 1 0
Yoon, David

Frank-ly in love

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2020

Abstract: Frank Ly ha due vite: una da tipico ragazzo americano, con la scuola, gli esami di ammissione al college, gli amici, i videogame; l'altra, da figlio di immigrati coreani, che vivono in una sorta di bolla perché determinati a mantenere vive le tradizioni del loro Paese d'origine. In particolare, c'è un punto sul quale la madre e il padre sono irremovibili: Frank deve uscire solo ed esclusivamente con ragazze coreane. Tuttavia, nonostante le aspettative della famiglia, lui si è innamorato perdutamente di Brit: bella, intelligente e soprattutto non coreana. Quando si rende conto che l'amica Joy è nella sua stessa situazione, i due stringono un patto: fingeranno di essere fidanzati per poter stare con la persona che desiderano. In teoria, il piano è perfetto, ma, con il passare del tempo, l'amore sconvolgerà tutti i programmi e Frank si renderà conto che forse non è Brit la ragazza che vuole davvero...

575 Visite, 1 Messaggi

“In fondo l’unica cosa che desideriamo è amare chi ci pare e piace”

Frank Li è un ragazzo nato in America da genitori coreani che non sono disposti a cambiare la loro mentalità razzista nei confronti degli “stranieri”. Questo sua sorella Hanna lo sa bene perché è stata ripudiata dalla sua famiglia solamente per aver sposato Miles, un ragazzo afroamericano. Frank si sente più americano che coreano, in quanto non si è mai interessato più di tanto alla cultura coreana. Una volta al mese le famiglie coreane si riuniscono tra di loro e qui Frank conosce Joy. Frank inizia a frequentare Brit, la classica ragazza bianca americana ma dato che i genitori di Frank volevano che lui frequentasse una ragazza coreana decide, insieme a Joy, di fare finta di essere una coppia in modo da poter uscire con i rispettivi fidanzati. La loro relazione andrà a gonfie vele o ci saranno dei problemi?

La storia mi è piaciuta molto ed, essendo appassionata della cultura coreana, ho gradito molto imparare qualcosa di nuovo su di essa. Lo stile è molto semplice e comprensibile, da tipico libro per ragazzi. Unica pecca è che la trama in alcuni punti è abbastanza scontata però nel complesso mi è piaciuta.
E’ una storia che si basa molto sull'adolescenza e sui problemi a lei legati: litigi con i genitori, il primo amore e i migliori amici. La fascia d’età consigliata è giusta per questo libro.

Alice della Volpe, IT Marco Polo, Progetto PCTO Biblioteca Ragazzi “Leggere on the Road”

  • «
  • 1
  • »

1313 Messaggi in 1181 Discussioni di 178 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.