La Legge 20 Luglio 2000 n. 211 istituisce il "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Per commemorare questo giorno, fissato il 27 gennaio, giorno dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il Centro Audiovisivi vi propone i seguenti titoli al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (Art. 1) .... in modo da conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere (Art. 2).

Rispetto alla rappresentazione sul grande schermo di queste vicende, la tematica trova spazio nel cinema in maniera graduale per il forte timore da parte degli altri Paesi di creare incidenti diplomatici con la Germania. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale la rappresentazione degli orrori del regime nazista inizia a essere inserita in alcuni film, come per esempio in "Night Train to Munich" di Carol Reed, primo a mostrare i campi di concentramento, o in "Bufera mortale" di Frank Borzage in cui per la prima volta si fa riferimento alla persecuzione degli ebrei. Ma ci sono anche casi in quegli stessi anni in cui il riferimento diviene esplicito e centrale rispetto all'insieme della narrazione come succede per esempio in "Il grande dittatore" di Charlie Chaplin.

Se conoscere la Storia è fondamentale, e in questo le immagini dei film e le testimonianze raccolte nei documentari svolgono un ruolo molto importante, resta centrale approfondire come quei fatti e vicende siano stati raccontati, come si sia superato lo scoglio di comunicare l'incomunicabile orrore, come la macchina da presa abbia aperto gradualmente l'obiettivo su chi era stato ritenuto invisibile per molto tempo. Per questi motivi qui trovate un percorso tematico in tre parti, aggiornato, per conservare i pezzi di una memoria collettiva che è la nostra Storia.

Vedi tutti

Film

Vedi tutti

Documentari

Vedi tutti

Olocausto e cinema - libri