Due percorsi introduttivi alla narrativa cinese contemporanea

In occasione del capodanno cinese 2020, che scade il 25 gennaio, proponiamo due percorsi tematici per avvicinarci almondo della narrativa cinese contemporanea.

Il popolo cinese ha subito, negli ultimi quarant'anni, profondi cambiamenti e sommovimenti socioeconomici, che si sono tradotti in una produzione letteraria caratterizzata da un fervore di novità e una ricchezza di tendenze e stili.

Il primo percorso segue la produzione di grandi autori cinesi di fama internazionale, che rielaborano l'esperienza identitaria del paese attraverso opere raffinate e stilisticamente significative.

Il secondo itinerario presenta invece, suggestioni letterarie multiformi, che indagano vari aspetti della nuova società cinese.

 

Scarica il pdf 

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Pozzi, Silvia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2018
× Nomi Regola, Lucia

Trovati 1 documenti.

I quattro libri
0 0 0
Libri Moderni

Yan Lianke <1958- >

I quattro libri / Yan Lianke; traduzione di Lucia Regola

Milano : nottetempo, 2018

Narrativa nottetempo

Abstract: Siamo alla fine degli anni '50, nel Nord della Cina, sulle rive del Fiume Giallo: lo Scrittore, la Musicista, l'Erudito, il Religioso e altri personaggi sono imprigionati nella Sezione 99 di un campo di rieducazione per intellettuali per ricostruire il loro zelo rivoluzionario, sotto il comando del Bambino, giovane despota ossessivo. È l'epoca del Grande Balzo in avanti e i prigionieri sono sottoposti a una disciplina inflessibile e a un lavoro massacrante per raggiungere gli obiettivi produttivi fissati dal regime e risanare le proprie credenziali. Tra i roghi di libri, la corsa all'acciaio, la coltivazione intensiva del grano e una terribile carestia, gli anni passano implacabili, come la forza irriducibile della natura, sul grande fiume e sui destini dei personaggi. Un romanzo potente, lirico ed epico insieme, in cui il crescendo drammatico di eventi è scandito da quattro modi diversi di raccontare la follia umana, quattro tonalità in cui l'autore declina il suo racconto ed esprime, nonostante tutto, la sua fiducia verso l'umanità, fragile e resiliente