Due percorsi introduttivi alla narrativa cinese contemporanea

In occasione del capodanno cinese 2020, che scade il 25 gennaio, proponiamo due percorsi tematici per avvicinarci almondo della narrativa cinese contemporanea.

Il popolo cinese ha subito, negli ultimi quarant'anni, profondi cambiamenti e sommovimenti socioeconomici, che si sono tradotti in una produzione letteraria caratterizzata da un fervore di novità e una ricchezza di tendenze e stili.

Il primo percorso segue la produzione di grandi autori cinesi di fama internazionale, che rielaborano l'esperienza identitaria del paese attraverso opere raffinate e stilisticamente significative.

Il secondo itinerario presenta invece, suggestioni letterarie multiformi, che indagano vari aspetti della nuova società cinese.

 

Scarica il pdf 

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Yu, Hua
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2004
× Paese Italia

Trovati 2 documenti.

La montagna dell'anima
0 0 0
Libri Moderni

Gao, Xingjian

La montagna dell'anima / Gao Xingjian

Milano : BUR, 2004

BUR. Scrittori contemporanei

Abstract: L'opera più nota del premio Nobel per la letteratura 2000. È il racconto, in gran parte autobiografico, di un lungo viaggio nella Cina del sud-ovest, compiuto da uno scrittore perseguitato dal regime e al quale, per errore, è stato diagnosticato un cancro. Il viaggio è dunque l'occasione di un bilancio esistenziale e fonte inesauribile di nuove esperienze. E il libro diviene romanzo picaresco in cui si intrecciano avventure di feroci briganti e tristi storie di fanciulle suicide per amore, saggio enciclopedico sugli animali e le piante della foresta, sugli usi delle popolazioni tribali, sulla storia classica e contemporanea, riflessione politica sulla Cina comunista, ricerca filosofica, storia d'amore...

La shampista e altre storie d'amore
0 0 0
Libri Moderni

Xi, Yang

La shampista e altre storie d'amore / Xi Yang ; traduzione di Flavio Aulino

Isola del Livi : Pisani, [2004]

Abstract: Una giovane prostituta, un impiegato delle pompe funebri, una bella sciampista venuta dalla campagna, uno strano pittore-businessman, giovani alla ricerca del senso della vita: attraverso vivide e rapide pennellate di colore, Xi Yang lascia sfilare davanti ai nostri occhi i personaggi di una Cina profonda e vera in cui gli eroi, stanchi di aver occupato la scena durante decenni di realismo più o meno socialista, hanno lasciato il posto agli antieroi. La vita e la morte dei protagonisti si giocano in ambienti chiusi, ristretti, una camera da letto, un bar, un salone di bellezza, in una città che non viene mai nominata ma che facilmente possiamo riconoscere come la Shangai di oggi, falsa perla dell'estremo oriente. Tutto è trucco, facciata, niente è ciò che sembra.