Era una sera qualsiasi. Stavamo a tavola. Io, papà e i nonni. Io ridevo e scherzavo come al solito. Però mi accorsi che c’erano tre paia di occhi che mi guardavamo ansiosi.
«Mi dovranno dire qualcosa di importante» pensai.
In quel momento mio padre parlò: «Liliana, sai che non puoi più andare a scuola...».
«Ah, no?» gli dissi io cercando un perché con gli occhi smarriti.
Lui lo capì. «Perché ci sono le nuove leggi per noi che siamo ebrei. Tu, come tutti i bambini ebrei, sei stata espulsa dalla scuola.»
Espulsa. Avevo appena compiuto otto anni, era settembre e la scuola cominciava il 12 ottobre. Quel giorno segnò un prima e un dopo nella mia infanzia. Il prima della vita di Liliana bambina, allegra e serena, e il dopo, di Liliana bambina ebrea, espulsa, poi esclusa, poi internata.

Liliana Segre con Daniela Palumbo, Fino a quando la mia stella brillerà, Piemme 2018

 

27 gennaio Giorno della memoria

 

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati».

Legge 20 luglio 2000, n.211 "Istituzione del "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti". 


Scarica il pdf (4,9 Mb) 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Frank, Anne <1929-1945> - Libri per ragazzi
× Data 2019

Trovati 96 documenti.

La guerra di Catherine
0 0 0
Libri Moderni

Billet, Julia - Fauvel, Claire

La guerra di Catherine / Julia Billet, Claire Fauvel ; traduzione di Elena Orlandi

Milano : Mondadori, 2018

Contemporanea

Abstract: 1941. Rachel frequenta una scuola diversa dalle altre, che stimola la creatività. Qui stringe forti amicizie e scopre la passione per la fotografia. Ben presto però le leggi contro gli ebrei si intensificano, e i ragazzi sono costretti a fuggire, aiutati da una rete di resistenti: devono dimenticare il proprio passato e persino cambiare nome. Rachel diventa Catherine e comincia una nuova vita, fatta di spostamenti, incontri, sorrisi e dolori, ma sempre con la sua macchina fotografica al collo, alla ricerca, nonostante tutto, della bellezza.

La bugia che salvò il mondo
0 0 0
Libri Moderni

Bortolotti, Nicoletta

La bugia che salvò il mondo / Nicoletta Bortolotti

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2018

Abstract: Roma, ottobre 1938. Amos e Cloe sono migliori amici da tutta la vita, anche se non potrebbero essere più diversi l'uno dall'altra: tanto è composto, bravo a scuola e sincero lui, quanto è disordinata, pigra e bugiarda lei. Amos è figlio di un professore ebreo, Cloe di un maestro fascista. Giocano lungo le rive del Tevere, all'ombra dell'Isola Tiberina, dove l'ospedale Fatebenefratelli diventa nelle loro fantasticherie un Castello inespugnabile su cui regna un Re buono, l'eroe dei deboli: il primario Giovanni Borromeo. Ben presto però Amos e Cloe verranno separati da nuovi e impensabili eventi: le leggi razziali, la guerra, la povertà, la fame, le bombe e la paura. Ma quando dall'alto arriva l'ordine di deportare gli ebrei, le loro strade tornano a incrociarsi, e proprio per merito di quel Re buono che a Roma tutti rispettano. Con un'astuta bugia, il dottor Borromeo riuscirà a mettere in salvo dai nazisti numerosi ebrei, restituendo anche ad Amos e Cloe la speranza.

Oskar Schindler il giusto
0 0 0
Libri Moderni

Bortolotti, Nicoletta

Oskar Schindler il giusto / Nicoletta Bortolotti

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2017

Semplicemente eroi

Abstract: Sette sono i rami dell’albero della vita. Sette sono i luoghi in cui si è svolta l’epica avventura di Oskar Schindler, l’uomo che a Cracovia, durante la Seconda guerra mondiale, diede rifugio nella sua fabbrica di stoviglie a migliaia di ebrei. Fino ad arrivare al gesto più estremo: verso la fine della guerra, Oskar trasferì la sua azienda in Cecoslovacchia e compilò, con l’aiuto di Stern, una lista di 1100 nomi da strappare alla camera a gas. Nomi che non furono vento. Ma parola, vita.

Il bambino con il pigiama a righe
0 0 0
Libri Moderni

Boyne, John

Il bambino con il pigiama a righe / una favola di John Boyne

Milano : BUR extra, 2008

BUR

Abstract: Leggere questo libro significa fare un viaggio. Prendere per mano, o meglio farsi prendere per mano da Bruno, un bambino di nove anni, e cominciare a camminare. Presto o tardi si arriverà davanti a un recinto. Uno di quei recinti che esistono in tutto il mondo, uno di quelli che ci si augura di non dover mai varcare. Siamo nel 1942 e il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com'è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, un bambino polacco che sta dall'altro lato della rete, nel recinto, prigioniero. John Boyne ci consegna una storia che dimostra meglio di qualsiasi spiegazione teorica come in una guerra tutti sono vittime, e tra loro quelli a cui viene sempre negata la parola sono proprio i bambini.

Il bambino con il pigiama a righe
0 0 0
Libri Moderni

Boyne, John

Il bambino con il pigiama a righe / una favola di John Boyne ; illustrata da Oliver Jeffers

Milano : Rizzoli, 2017

Narrativa ragazzi

Abstract: Berlino, 1942. Il piccolo Bruno, di ritorno da scuola, trova un giorno ad accoglierlo un'inaspettata notizia: il papà ha ricevuto una promozione, e presto lui e il resto della famiglia dovranno trasferirsi molto, molto lontano. La nuova casa si rivela un luogo desolato, dove non c'è niente da fare, e nessuno con cui giocare. Solo un'alta recinzione, lunga fin dove lo sguardo si spinge, a separare Bruno dalle strane persone che lui intravede in lontananza. Ma è proprio esplorando questo confine che Bruno incontra Shmuel, un ragazzino più o meno della sua età, la cui vita è però molto diversa dalla sua...

Il bambino in cima alla montagna
0 0 0
Libri Moderni

Boyne, John

Il bambino in cima alla montagna / John Boyne ; traduzione di Francesco Gulizia

Milano : Rizzoli, 2016

Abstract: Pierrot è ancora un bambino quando, rimasto orfano, deve lasciare la sua amata Parigi per andare a stare dalla zia in una bellissima e misteriosa magione tra le cime delle Alpi bavaresi. Ma quella non è una villa come le altre e il momento storico è cruciale: siamo nel 1935 e la casa in cui Pierrot si ritrova a vivere è il Berghof, quartier generale e casa delle vacanze di Adolf Hitler. Il Führer lo prende sotto la sua ala protettrice e Pierrot poco alla volta viene catturato da quel nuovo mondo che lo affascina e lo fa sentire speciale, un mondo di potere ma anche di segreti e tradimenti, in cui non capire dove sta il Bene e dove il Male può essere molto pericoloso. A dieci anni dalla pubblicazione del Bambino con il pigiama a righe, John Boyne torna a parlare di una delle pagine più drammatiche del Novecento.

I fiori della tempesta
0 0 0
Libri Moderni

Cavalli, Claudio

I fiori della tempesta / Claudio Cavalli ; illustrazioni di Cinzia & Valentina

Troina : Città aperta junior, 2007

Lo specchio magico ; 10

Abstract: Una storia narrata con delicatezza, racconta dell'olocausto e della speranza della salvezza legata a una piantina di verbena, che fiorisce dopo la tempesta. Una storia ricca di illustrazioni cariche di significato e di emozioni che sottolineano la drammaticità del male e la luce della speranza. Età di lettura: da 8 anni.

 Viaggio verso il sereno
0 0 0
Libri Moderni

Cercenà, Vanna

Viaggio verso il sereno / Vanna Cercenà ; illustrazioni di Ivan Canu

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, [2006],

Einaudi ragazzi. Storie e rime ; 292

Abstract: La vicenda si ispira ad una storia vera accaduta durante la seconda guerra mondiale: nel maggio del 1940, mentre l'incubo nazista va attanagliando sempre più paesi del centro Europa, uno scalcagnato battello fluviale parte da Bratislava seguendo il corso del Danubio, con a bordo un folto gruppo di ebrei diretti in Palestina. La vicenda è vissuta attraverso lo sguardo di una ventina di bambini e ragazzi che partecipano al fortunoso viaggio, e la scrittrice alterna la cronaca impersonale della storia alla narrazione delle piccole avventura che finiscono per legare indissolubilmente i giovani protagonisti. Età di lettura: da 8 anni.

L'eroe invisibile
0 0 0
Libri Moderni

Cognolato, Luca - Del Francia, Silvia

L'eroe invisibile / Luca Cognolato, Silvia del Francia

San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2014

Carta bianca

La musica del silenzio
0 0 0
Libri Moderni

Cognolato, Luca - Del Francia, Silvia

La musica del silenzio / Luca Cognolato, Silvia Del Francia

Milano : Feltrinell, 2019

Feltrinelli kids

Abstract: A Budapest Raul conduce una vita felice e spensierata, cadenzata dagli allenamenti in piscina e dalle lezioni di pianoforte con la madre, i bisticci con Marian, la sorellina, i costumi di Papageno e Astrifiammante che la mamma confeziona per la festa di Purim. Tutto finisce con l'arrivo dei tedeschi e la presa del potere dei nazisti ungheresi. Raul vive come un dramma e un'umiliazione continua la nuova situazione, soprattutto a scuola, mentre Marian riesce a trovare sempre un aspetto divertente in ogni cosa. Un giorno, la madre viene portata via dai soldati e il padre non fa più ritorno a casa. Da questo momento i due fratelli devono pensare a sopravvivere, contando solo sulle proprie forze. Nello scenario di una città stretta fra le truppe sovietiche che avanzano e l'esercito tedesco in sanguinosa ritirata, Marian trascina il fratello da un rifugio all'altro, alla ricerca di un principe misterioso che sembra uscito dal "Flauto magico". Il principe in realtà è Giorgio Perlasca, l'uomo che, fingendosi l'ambasciatore spagnolo a Budapest, tra il 1944 e il 1945 riuscì a salvare più di cinquemila persone dalla Shoah. Prefazione di Franco Perlasca.

L' albero di Anne
0 0 0
Libri Moderni

Cohen-Janca, Irène <1954- > - Quarello, Maurizio A. C.

L' albero di Anne / Iréne Cohen-Janca, Maurizio A.C. Quarello ; traduzione di Paolo Cesari

Roma : Orecchio acerbo, 2010

Abstract: Un vecchio ippocastano, nel cortile di una casa alle spalle di uno dei tanti canali di Amsterdam. Ho più di cento anni, e sotto la corteccia migliaia di ricordi. Ma è di una ragazzina - Anne il suo nome - il ricordo più vivo. Aveva tredici anni, ma non scendeva mai in cortile a giocare. La intravedevo appena, dietro il lucernario della soffitta del palazzo di fronte. Curva a scrivere fitto fitto, quando alzava gli occhi il suo sguardo spaziava l'orizzonte. A volte però si fermava sui miei rami, scintillanti di pioggia in autunno, rigogliosi di foglie e fiori in primavera. E vedevo il suo sorriso. Luminoso come uno squarcio di luce e speranza in quegli anni tetri e bui della guerra. Fino a quando, un giorno d'estate, un gruppo di soldati - grandi elmetti e mitra in pugno - la portò via. Per sempre. Dicono che sotto la mia corteccia, insieme con i ricordi, si siano intrufolati funghi e parassiti. E che forse non ce la farò. Sì, sono preoccupato per le mie foglie, per il mio tronco, per le mie radici. Ma i parassiti più pericolosi sono i tarli, i tarli della memoria. Quelli che vorrebbero intaccare, fino a negarlo, il ricordo di Anne Frank. Età di lettura: da 9 anni.

L'ultimo viaggio
0 0 0
Libri Moderni

Cohen-Janca, Irène <1954- > - Quarello, Maurizio A. C.

L'ultimo viaggio : il dottor Korczak e i suoi bambini / Irene Cohen-Janca, Maurizio A.C. Quarello ; traduzione di Paolo Cesari

Roma : Orecchio acerbo, 2015

Abstract: Dalle strade di Varsavia alle mura del ghetto, fino al campo di Treblinka. Un'indimenticabile storia di coraggio, di resistenza e di amore per la vita. E, soprattutto, di rispetto per l'infanzia. Età di lettura: da 9 anni.

Fu Stella
0 0 0
Libri Moderni

Corradini, Matteo - Facchini, Vittoria

Fu Stella / Matteo Corradini, Vittoria Facchini

Roma : Lapis, 2018

Abstract: Nel progetto di sterminio attuato dalla Germania nazista e dai suoi alleati tra il 1935 e il 1945, molti ebrei vennero costretti a cucire sopra i vestiti una stella a sei punte di stoffa gialla. Milioni di stelle hanno seguito il destino dei loro proprietari e spesso sono state le uniche testimoni di ciò che oggi chiamiamo Shoah. La stella, dunque, diviene voce narrante di questo albo di rime e illustrazioni. Pagina dopo pagina, la stella del bambino e della bambina, del rabbino, della violinista, della professoressa, del libraio...

La pioggia porterà le violette di maggio
0 1 0
Libri Moderni

Corradini, Matteo

La pioggia porterà le violette di maggio / Matteo Corradini

Roma : Lapis, 2017

Abstract: Clara ama Samuel ma anche suonare il clarinetto. E nella custodia di un antico clarinetto trova un biglietto d'amore per una ragazza chiamata... Clara. Così alla Clara di oggi viene una pazza voglia di ritrovare la Clara di ieri, ma l'unico indizio è lo strumento musicale. In un viaggio strampalato sul furgoncino di una band di metallari, in una Praga misteriosa dove l'amore di oggi s'intreccia alla Memoria del ghetto di Terezin.

La preghiera di Terezin
0 0 0
Libri Moderni

Corradini, Matteo

La preghiera di Terezin / Matteo Corradini

Piacenza : Berti, 2004

Siamo partiti cantando
0 0 0
Libri Moderni

Corradini, Matteo

Siamo partiti cantando : Etty Hillesum, un treno, dieci canzoni / Matteo Corradini ; illustrazioni di Vittoria Facchini

Palermo : RueBallu, 2017

Jeunesse ottopiù ; 15

Abstract: Deportata ad Auschwitz Etty Hillesum ha con sé, nello zaino, la Bibbia e una grammatica russa, lingua della madre. L’ultima cartolina postale, indirizzata all’amica Christine van Nooten, è datata 7 settembre 1943: la giovane donna la lascia cadere dal treno diretto al campo. “Abbiamo lasciato il campo cantando, papà e mamma molto forti e calmi, e così Misha. Viaggeremo per tre giorni. Arrivederci da noi quattro”. Muore ad Auschwitz due mesi dopo, il 30 novembre 1943. Muore che non ha ancora trent’anni.

La bambina nascosta
0 0 0
Libri Moderni

Dauvillier, Loïc - Salsedo, Greg - Lizano, Marc

La bambina nascosta / sceneggiatura Loic Dauvillier ; disegni Marc Lizano ; colori Greg Salsedo

Modena : Panini comics, 2014

Panini 9L. Novellini

Abstract: Dounia è diventata nonna. Ripensa spesso alla sua infanzia e quella sera la piccola Elsa non le lascerà altra scelta. Dovrà raccontarle tutto. Tutto quanto! I suoi amici, la scuola, i vicini, i suoi genitori... Ma anche la stella gialla cucita sui vestiti, il rastrellamento, i tradimenti... e la sua vita di bambina nascosta.

 Non dimenticarmi
0 0 0
Libri Moderni

Deen, Helga

Non dimenticarmi / Helga Deen ; traduzione di Marika Viano

Milano : Rizzoli, 2009

Papà Weidt
0 0 0
Libri Moderni

Deutschkron, Inge - Ruegenberg, Lukas

Papà Weidt : l'uomo che tenne testa ai nazisti / Inge Deutschkron ; Lukas Ruegenberg

Reggio Emilia : Istoreco ; Istituto Regionale G. Garibaldi, 2009

Le lettere del sabato
0 0 0
Libri Moderni

Dische, Irene

Le lettere del sabato / Irene Dische ; traduzione di Roberto Serrai , illustrazioni di Marilena Pasini

Milano : Feltrinelli Kids, 1999

Feltrinelli Kids. Sbuk ; 3

Abstract: Sono nato con la camicia, ripete ancora una volta Laszlo, il padre di Peter, prima di trasferirsi, alla fine degli anni '30, dall'Ungheria a Berlino. Peter va con lui e osserva affascinato la grande città, con i suoi cinema e le feste e l'atmosfera di grande eccitazione che non riesce a capire fino in fondo. Peter non sa di essere ebreo e quando Laszlo non può più nasconderglielo, lo rimanda in Ungheria, dal nonno. Qui Peter aspetta le lettere che ogni sabato arrivano puntuali da Berlino e lo fanno sognare. Ma l'illusione si fa sempre più fragile finché un giorno... Età di lettura: da 10 anni.