25aprile_notext

 
25 aprile: storie di resistenza e libertà per bambine e bambini attenti

 

A un tratto arriva Bruno, in viso acceso,
e grida, mentre poggia giù il fucile:
«Abbiamo vinto! Il nemico si è arreso!»

È la Liberazione, è il venticinque aprile!

A valle si raduna tanta gente,
sfiliamo tutti assieme giù in città.
Loro cantano e vanno lentamente,
io corro e abbaio in libertà. 

«VIVA LA RESISTENZA!» Nico esclama. 

Anch'io l'ho fatta! Scodinzolo orgoglioso.
E ora: VIAAA! da Lara alla fontana
per farle il mio racconto avventuroso. 

— Fulmine, un cane coraggioso. La Resistenza raccontata ai bambini, di Anna e Michele Sarfatti, illustrazioni di Giulia Orecchia, Mondadori 2011.

 


Oltre ai libri elencati qui sotto, sono disponibili alcuni ebook.

 


Trovati 37 documenti.

'45
0 1 0
Libri Moderni

Quarello, Maurizio A. C.

'45 / Maurizio A.C. Quarello

Roma : Orecchio acerbo, 2017

Abstract: Un altro inverno, e gli Alleati ancora non sono arrivati. Sui monti del nord dell'Italia le bande partigiane si vanno ingrossando dei giovani che rifiutano di arruolarsi nelle fila della Repubblica di Salò e fuggono dalle deportazioni in Germania. Le azioni partigiane si fanno sempre più audaci, contro i repubblichini, contro i tedeschi. Più numerosi anche i rastrellamenti, più feroci le rappresaglie. Poi, finalmente, l'ordine dell'insurrezione. Tutti a valle, per unirsi ai nuclei cittadini, agli operai in rivolta. Per riscattarsi dal fascismo, per liberarsi dai tedeschi prima ancora dell'arrivo degli Alleati. E intrecciata alla grande storia, quella minuta di Maria. Delle sue apprensioni per il marito partigiano e per il figlio alpino in Russia; della sua paura per i soldati della Wehrmacht che le piombano in casa; della sua gioia per la Liberazione e per il ritorno del figlio; della pietà per quel soldato tedesco ora vinto e prigioniero.

 Ancora un giorno
0 0 0
Libri Moderni

Denti, Roberto

Ancora un giorno : Milano 1945 / Roberto Denti ; scheda storica di Luciano Tas

Milano : Mondadori, 2001

Storie d'Italia ; 5

Abstract: Quattro ragazzi che stanno sempre insieme e insieme esplorano i misteri della vita adulta e le regole spietate della vita in tempo di guerra: coprifuoco, bombardamenti, borsa nera... Ed è logico che, a furia di tendere le orecchie e di mettere il naso dappertutto, i quattro finiscano per scoprire un mucchio di segreti e per correre rischi, in una Milano devastata che aspetta col fiato sospeso il giorno della libertà. Una scheda a fine volume riassume e spiega tutti gli avvenimenti del periodo. Età di lettura: dai 10 anni.

 Aurelio mio nonno
0 0 0
Libri Moderni

Zoppei, Francesca - Paci, Marco <1975- >

Aurelio mio nonno / Francesca Zoppei, Marco Paci

Milano : Jaca book, 2009

Abstract: La guerra, lo sbarco degli alleati in Sicilia, la caduta di Mussolini, l'armistizio di Badoglio rivivono attraverso le parole di Nonno Aurelio, che con la sua cadenza veneta e il racconto breve ma incisivo, incanta il nipotino che lo ascolta e tutti i bambini che lo leggono. Età di lettura: da 5 anni.

La bambola brutta
0 1 0
Libri Moderni

Viganò, Renata <1900-1976> - Niccolai, Viola

La bambola brutta : storia di Eloisa partigiana / Renata Viganò ; illustrazioni Viola Niccolai ; a cura di Dafne Carletti ... [et al.]

Bologna : A.N.P.I., stampa 2017

Abstract: Seconda guerra mondiale, periodo della lotta di liberazione partigiana: mamma chiama a gran voce la figlia Eloisa che sta giocando all’aria aperta sull’aia della casa di campagna in cui sono sfollate. Seduto al tavolo di cucina un uomo che porge alla bambina un regalo da parte del babbo. È una bambola! Eloisa nota subito che è assai sbiadita e vecchia, forse rimasta invenduta in una piccola bottega di paese. La mamma prende in braccio la bambina e le spiega, senza perdersi in preamboli, che quella bambola è l’ideale per nasconderci dentro dei fogli ciclostilati che inneggiano e incoraggiano alla lotta armata contro i fascisti e i soldati tedeschi; che il babbo vuole siano recapitati a gruppi di partigiani nascosti nelle campagne. Eloisa e la mamma si preparano per una lunga passeggiata segreta verso gli acquitrini e i canneti della pianura circostante dove si nascondono i partigiani, divenendo esse stesse “staffette” della Resistenza, a rischio della propria vita.

Una banda senza nome
0 0 0
Libri Moderni

Petter, Guido <1927-2011>

Una banda senza nome / Guido Petter ; [illustrazioni Carlo Molinari]

Firenze [etc.] : Giunti junior, c2004

Capolavori contemporanei ;

Abstract: Alcuni ragazzi riuniti in una banda trascorrono le loro giornate rivaleggiando con un'altra banda nemica. Tra avventure, scontri e combattimenti, dopo un anno arriva in paese la guerra vera: e l'avventura diventa realtà. Età di lettura: da 10 anni.

Bella ciao
0 0 0
Libri Moderni

Cardoni, Paolo

Bella ciao / disegni di Paolo Cardoni

Roma : Gallucci, 2004

Illustrati Gallucci

Abstract: La città è stata occupata dagli invasori, ovunque si vedono ingiustizie, violenza e paura. Tutto è vietato e nessuno ha più voglia di sorridere. Per questo il partigiano saluta la sua bella e decide di combattere per la libertà. Il CD Audio allegato contiene la versione di Bella ciao riarrangiata dai Modena City Ramblers. Età di lettura: da 5 anni.

La bella resistenza
0 0 0
Libri Moderni

Goldstein Bolocan, Biagio

La bella resistenza : l'antifascismo raccontato ai ragazzi / Biagio Goldstein Bolocan ; illustrazioni di Matteo Berton

Milano : Feltrinelli, 2019

Feltrinelli kids. Saggistica narrata

Abstract: La bella Resistenza è un libro di storia sulla guerra di liberazione nazionale rivolto a un pubblico di lettori giovani, a ragazze e ragazzi che stanno costruendo, faticosamente in questo mondo senza storia, il proprio punto di vista sulle vicende del passato e sulle sfide del futuro. L’idea che struttura il libro è semplice: intrecciare diversi livelli di Storia, in un’alternanza serrata di racconto dei grandi scenari (che aiutano a inquadrare e comprendere le coordinate del contesto storico del trentennio 1914-1945) e narrazione di una storia familiare. Ne emerge una dialettica tra storia universale e storia personale di uomini e donne, perlopiù ragazzi, con un nome e un cognome, un volto, una biografia. Protagonista è la famiglia Damiani-Goldstein Bolocan, che è stata al tempo stesso borghese antifascista (i Damiani) e semita (da parte Goldstein Bolocan), e che ha dunque sofferto la duplice persecuzione del regime fascista. È una famiglia con tanti giovani, ragazzi e ragazze le cui vicende vengono narrate nella loro quotidianità che si fa sempre meno normale.

Bernardo e l'angelo nero
0 0 0
Libri Moderni

Silei, Fabrizio <1967- >

Bernardo e l'angelo nero : romanzo / Fabrizio Silei

Rist

Milano : Salani, 2010

Abstract: Bernardo ha dodici anni ed è un balilla con tanto di bicicletta, divisa nera, fez e pistola. Proprio così, Bernardo ha anche una piccola pistola a tamburo che gli ha regalato suo padre per difendersi dai partigiani. Suo padre è il podestà del paese e da giorni è sempre più nervoso e preoccupato: gli Alleati risalgono l'Italia e si avvicinano alla Toscana, iniziano a bombardare i punti strategici e mandano aerei cicogna in perlustrazione. In questo clima di tensione e di odio per il nemico un giorno Bernardo trova, appeso a un albero con il suo paracadute, un pilota afroamericano ferito. Credendolo morto decide di tirarlo giù, ma l'uomo riprende i sensi e il ragazzino, desideroso di riabilitarsi agli occhi del padre che non ha una grande opinione di lui, estrae la sua pistola e decide di farlo prigioniero. Il ragazzo non può sapere che presto il suo paese sarà liberato e verrà il tempo della rivincita dei partigiani e delle frange antifasciste. Se lo sapesse forse si comporterebbe diversamente... Età di lettura: da 12 anni.

Bernardo e l'angelo nero
0 0 0
Libri Moderni

Silei, Fabrizio <1967- >

Bernardo e l'angelo nero : romanzo / Fabrizio Silei

Nuova ed

Milano : Salani, 2016

Abstract: Bernardo ha dodici anni ed è un balilla con tanto di bicicletta, divisa nera, fez e pistola. Proprio così, Bernardo ha anche una piccola pistola a tamburo che gli ha regalato suo padre per difendersi dai partigiani. Suo padre è il podestà del paese e da giorni è sempre più nervoso e preoccupato: gli Alleati risalgono l'Italia e si avvicinano alla Toscana, iniziano a bombardare i punti strategici e mandano aerei cicogna in perlustrazione. In questo clima di tensione e di odio per il nemico un giorno Bernardo trova, appeso a un albero con il suo paracadute, un pilota afroamericano ferito. Credendolo morto decide di tirarlo giù, ma l'uomo riprende i sensi e il ragazzino, desideroso di riabilitarsi agli occhi del padre che non ha una grande opinione di lui, estrae la sua pistola e decide di farlo prigioniero. Il ragazzo non può sapere che presto il suo paese sarà liberato e verrà il tempo della rivincita dei partigiani e delle frange antifasciste. Se lo sapesse forse si comporterebbe diversamente... Età di lettura: da 12 anni.

La bicicletta di mio padre
0 0 0
Libri Moderni

Roccheggiani, Fabrizio

La bicicletta di mio padre / Fabrizio Roccheggiani ; illustrazioni di Lorenzo Terranera

Roma : Lapis, [2009]

Abstract: Roma, 1943. I tedeschi occupano la città aperta. Il diario di un bambino tiene traccia di quei giorni terribili e degli anni che seguirono. I bombardamenti, i rastrellamenti, le prime deportazioni, il papà partigiano e la Resistenza, l'eccidio delle Fosse Ardeatine, la Liberazione e la lenta ripresa del dopoguerra vengono raccontati con un'impronta serena, senza polemiche, come solo un bambino potrebbe fare. Un diario vero, autobiografico, emozionante. Pagine di memoria da custodire e tramandare. In sella alla sua bicicletta, il papà di Fabrizio ha condotto la sua battaglia. In sella a quella bici Fabrizio respirerà per la prima volta il profumo della libertà.

 Ci chiamavano banditi
0 0 0
Libri Moderni

Petter, Guido <1927-2011>

Ci chiamavano banditi / Guido Petter

Firenze : Giunti, stampa 1995

Giunti ragazzi universale. Under 14 ; 14

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
 Ci chiamavano banditi
0 0 0
Libri Moderni

Petter, Guido <1927-2011>

Ci chiamavano banditi / Guido Petter

3. ed

Firenze : Giunti junior, 2001

Supergru ;

Abstract: 11/13 anni. Una storia vera. Le vicende della guerra partigiana raccontate in prima persona dallo stesso autore, salito cinquant'anni fa sui Monti della Valdossola con le sue speranze, i suoi ideali, i suoi dubbi.

 Ci chiamavano banditi
0 0 0
Libri Moderni

Petter, Guido <1927-2011>

Ci chiamavano banditi / Guido Petter

Nuova ed

Firenze ; Milano : Giunti junior, 2008

Capolavori contemporanei ;

Abstract: Per chi vuole conoscere uno scorcio di storia contemporanea attraverso una testimonianza reale, tradotta in letteratura, ecco la storia di un gruppo di partigiani. Nemo-tre (questo sarà il suo nome di battaglia) è un giovane che decide di salire un giorno sui monti della Valdossola per unirsi ai partigiani, nella lotta di liberazione contro i fascisti. Dal primo timido e non facile approccio con i compagni più esperti, all'inserimento e all'accettazione nel gruppo, attraverso imprese, scontri, emozioni, discussioni che testimoniano per il protagonista un cammino di crescita in una condizione del tutto anomala e un po' inquietante. Alla fine, con la liberazione, sembrano sciogliersi nella vittoria le ansie, le paure, i dubbi. Età di lettura: da 9 anni.

La collana della regina
0 0 0
Libri Moderni

Levi, Lia <1931- >

La collana della regina : Roma 1943 / Lia Levi ; scheda storica di Luciano Tas

Milano : Mondadori, 2002

Storie d'Italia ; 12

Abstract: Valentino vive nella grande villa dei Savoia a Roma, ma solo perché è il figlio di Caterina, la guardarobiera della Regina Elena, moglie di Vittorio Emanuele III. È da dietro le porte della servitù che Valentino vede con curiosità muoversi la storia, fino alla fuga dei reali il 9 settembre 1943, poco prima degli invasori tedeschi. Ma nella partenza la Regina perde una preziosa collana. Ritrovata dalla fedele Caterina, d'avventura in avventura, la collana arriverà fino ai partigiani, per tornare infine, e a sorpresa, nelle mani giuste. Ma quali? Età di lettura: da 10 anni.

La collana della regina
0 0 0
Libri Moderni

Levi, Lia <1931- >

La collana della regina : Roma 1943 / Lia Levi ; scheda storica di Luciano Tas

Casale Monferrato : Piemme junior, 2008

Il battello a vapore

Abstract: Siamo a Roma, nel 1943. Stanno per arrivare i tedeschi e i reali si preparano alla fuga. Ma, nella foga della partenza, la Regina Elena dimentica una collana di grande valore... Sarà la sua fedele guardarobiera, Caterina, a ritrovarla poco dopo per puro caso. Fuori, intanto, la guerra vive la sua fase più drammatica e presto anche Caterina sarà costretta a scappare, con il figlio Valentino: porterà con sé la collana, per restituirla un giorno alla sua legittima proprietaria. Ma un imprevisto finisce per complicare tutto... Così, per Valentino e i suoi amici, inizia un'incredibile avventura sulle tracce del tesoro scomparso.

L'estate di Giacomo
0 0 0
Libri Moderni

Randazzo, Luca

L'estate di Giacomo : la guerra e un partigiano di undici anni / Luca Randazzo

Milano : Rizzoli, 2014

Rizzoli narrativa

Fratelli nella notte
0 0 0
Libri Moderni

Cavina, Cristiano

Fratelli nella notte / Cristiano Cavina

Milano : Feltrinelli, 2017

I narratori

Abstract: Mario è un giovane contadino romagnolo, semplice e mite. Non ha sogni né desideri, e accetta con atavica rassegnazione la dura vita di lavoro e fatica che il destino gli ha assegnato. La sua esistenza procede così, nella ciclicità delle stagioni. Al compimento dei diciotto anni Mario riceve la cartolina di leva della Repubblica sociale: è il 1944, e per paura delle armi si sottrae all’arruolamento. Si rifugia prima da alcuni lontani parenti, che aiuta nei lavori più pesanti in cambio dell’ospitalità. Ma la sua presenza è un pericolo per tutti, così si unisce alla 36a brigata Garibaldi. Lì, proprio per la sua semplicità e la sua mitezza, viene esentato dalle azioni militari; si occupa dei muli e dei cavalli, con i quali solamente sembra a suo agio, e per questo legame con le bestie e per la comica rapidità delle sue fughe terrorizzate nei boschi all’arrivo dei tedeschi, gli viene dato come nome di battaglia Tarzan. Nonostante i suoi sforzi per nascondersi dalla Storia, però, si ritrova in prima linea e per farcela è costretto a contare solamente su Gianì, suo fratello. Ma Gianì è più vecchio di quindici anni: i due sono quasi estranei, tanto che Mario lo ha sempre temuto e non sa prevedere come risponderà a una richiesta di aiuto. Con un respiro ampio, quasi epico, uno stile potente e asciutto, in grado di rappresentare gesti autentici e dialoghi di poche parole cariche di verità, Cristiano Cavina racconta una storia commovente ed emozionante proprio perché priva di qualsiasi idealizzazione, di qualsiasi nostalgia. Soltanto due fratelli davanti al discrimine fra vivere e morire, senza mostri né eroi; soltanto un ragazzo spaventato che cerca di sopravvivere e un uomo costretto a scegliere se rischiare la vita per salvarlo. “È andata a chiamare vostro fratello,” disse il partigiano ferito. Tarzan smise di respirare, sbattendo le palpebre sporche di terra. Nonostante il freddo stava sudando, e gli bruciavano gli occhi. In verità, non sapeva se suo fratello sarebbe venuto.

Fulmine, un cane coraggioso
0 0 0
Libri Moderni

Sarfatti, Anna - Sarfatti, Michele

Fulmine, un cane coraggioso : la Resistenza raccontata ai bambini / di Anna Sarfatti e Michele Sarfatti ; illustrazioni di Giulia Orecchia

Milano : Mondadori, 2011

I sassolini a colori ; 9

Abstract: Fulmine è un cane che, per l'affetto che lo lega a un ragazzo, suo grande amico, si trova a partecipare alla lotta partigiana e alla liberazione d'Italia. Seguendo le vicende di Fulmine, fantastiche ma storicamente realistiche che si concludono con la festa del 25 aprile 1945, i bambini possono farsi una prima idea di cosa fu la Resistenza, delle sue ragioni e della sua importanza. Una scheda di inquadramento storico insieme ai documenti selezionati da Michele Sarfatti, accostati ai passaggi della vita partigiana di Fulmine, vogliono aiutare i bambini a conoscere e stimolarli ad approfondire quel capitolo fondamentale della storia italiana, la loro storia.

Fuochi d'artificio
0 0 0
Libri Moderni

Bouchard, Andrea

Fuochi d'artificio : romanzo / Andrea Bouchard

Milano : Salani, 2015

Abstract: Alpi piemontesi, negli anni cruciali della Resistenza. Marta ha tredici anni, è magrolina, poco formosa e ha lunghi capelli biondi che la fanno sembrare tedesca. Un giorno suo fratello Davide, poco più grande di lei, le propone di aiutare la Resistenza contro nazisti e fascisti, all'insaputa degli stessi partigiani, che non li accetterebbero alla loro età. Davide ha un piano geniale, ma Marta si sente piccola, ha paura ed è contraria alla guerra. Il fratello però coinvolge anche Marco, un compagno di cui lei è innamorata, e quando conosce i partigiani da vicino Marta ne rimane affascinata. Così si ritroverà dentro un'avventura più grande di lei, che la esporrà a pericoli spaventosi, ma le permetterà di tirare fuori grinta, fantasia e indicibile coraggio, riuscendo infine a sconvolgere la guarnigione nazista della zona.

Il giro del '44
0 0 0
Libri Moderni

Cinquetti, Nicola

Il giro del '44 / Nicola Cinquetti

Firenze ; Milano : Bompiani, 2019

Abstract: Giro d'Italia, giugno 1940. Martino segue trepido le tappe della gara insieme al nonno e al suo migliore amico. Sono tutti tifosi di Gino Bartali, ma c'è un giovane che sembra insidiarlo, con la sua leggerezza di levriero: Coppi Fausto. Che vincerà alla sua prima partecipazione. Ma c'è poco da gioire per Martino, il ragazzino protagonista del romanzo: perché il giorno dopo l'Italia entra in guerra. Quattro anni dopo Martino e la sua famiglia sono sfollati in campagna. Noia. Per fortuna lui ha portato la sua bici. Che gli viene rubata subito da una ragazzina perfida che sembra il capo naturale di una banda di teppisti locali. Non è un buon inizio. Senza mai smettere di fantasticare su un suo personale Giro d'Italia disegnato dalla geografia dei libri di scuola, tra inaugurazioni di latrine, singolari commerci, e i movimenti oscuri delle bande partigiane, osservando senza troppo capire, Martino si avvicina alla ragazzina senza nome, testimonia della morte dello zio Orazio, cresce tutto in una volta.