I gialli di Agatha Christie in ebook.

 

 

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2012

Trovati 4 documenti.

Mostra parametri
Donne fatali. Tre omicidi per Poirot: Se morisse mio marito-La parola alla divesa-Il ritratto di Elsa Greer
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Christie, Agatha - della Frattina Beata - Griffini Maria Grazia - Buccianti Rosalba

Donne fatali. Tre omicidi per Poirot: Se morisse mio marito-La parola alla divesa-Il ritratto di Elsa Greer

Mondadori, 08/05/2012

Abstract: Nelle tre indagini presentate in questo volume l'inossidabile Poirot, l'investigatore belga dagli inconfondibili baffetti nato nel 1920 dalla penna di Agatha Christie, si trova a fare i conti con un mistero che anche per le sue infallibili "celluline grigie", forse, non ha soluzione: quello del sottile fascino femminile. La celebre attrice Jane Wilkinson, protagonista di SE MORISSE MIO MARITO, è sospettata di aver ucciso il suo consorte, il vizioso Lord Edgware. Eppure, con l'aiuto dello stesso Poirot, aveva appena ottenuto il consenso al divorzio. Inoltre la sera del delitto si trovava in tutt'altro luogo, come possono confermare molti testimoni. Tutto fa pensare che sia vittima di un'abilissima macchinazione. La seconda "femme fatale" è Elinor Carlisle che, nella PAROLA ALLA DIFESA, sembra essere l'unica possibile colpevole dell'omicidio di Mary Gerrard, una ragazza di campagna straordinariamente bella e dolce, prediletta della ricca zia Laura, che forse intendeva farne la sua erede. Nel RITRATTO DI ELSA GREER Caroline Crale viene accusata di aver ucciso il marito, il geniale pittore Amyas, che stava per lasciarla, ammaliato da una giovanissima e procace modella. Ritenuta colpevole, incarcerata, Caroline muore in prigione senza aver neppure tentato di dimostrare la propria innocenza. Quale segreto ha portato per sempre con sé?

La tela del ragno. Tre delitti a teatro
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Christie, Agatha - Osborne, Charles

La tela del ragno. Tre delitti a teatro

Mondadori, 29/05/2012

Abstract: Quando, nel 1928, Agatha Christie assistette alla prima rappresentazione di un testo teatrale tratto da un suo romanzo, L'assassinio di Roger Ackroyd, non apprezzò né il testo né l'interpretazione. Decise quindi di scrivere lei stessa una pièce con Hercule Poirot come protagonista. Il risultato fu Caffè nero (1930), nel quale il celebre investigatore belga è alle prese con un tentativo di rubare una formula segreta trasformatosi in omicidio. In seguito la scrittrice tornò a scrivere per il teatro, a volte adattando trame di propri romanzi, altre volte componendo testi originali: come La tela del ragno (1954), pensato per la brillante diva cinematografica Margaret Lockwood, con una divertente rivisitazione del vecchio cliché del passaggio segreto; o ancora come L'ospite inatteso (1958), considerato una delle sue opere più riuscite grazie al dialogo teso ed efficace e all'intrigo lineare. Con operazione inversa rispetto a quanto era solita fare la Christie stessa, dai tre testi teatrali il critico letterario Charles Osborne - profondo conoscitore dell'opera della Christie oltre che interprete di Caffè nero in giovane età - ha tratto questi tre romanzi nei quali brilla tutta l'inventività narrativa e verbale della grande giallista.

Poirot. Tutti i racconti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Christie, Agatha

Poirot. Tutti i racconti

Mondadori, 19/06/2012

Abstract: "Mi concentrai sull'investigatore. Era un bel problema; passai in rassegna tutti quelli che, incontrati nel corso delle mie letture, avevano suscitato la mia ammirazione. C'era Sherlock Holmes, il principe degli investigatori, che non sarei mai riuscita a imitare. C'era Arsenio Lupin, ma non era forse un criminale? Comunque non era il mio genere. Poi mi vennero in mente i rifugiati belgi. E perché non un investigatore belga? Lasciai quindi che il personaggio si configurasse in me con sempre maggior chiarezza. Doveva essere un ispettore per avere una buona conoscenza del crimine. Doveva essere anche meticoloso e molto ordinato. Un omino preciso, con la mania dell'ordine, della simmetria, e una netta propensione per le forme quadrate piuttosto che per quelle tonde. E poi molto intelligente, con il cervello pieno di piccole cellule di materia grigia... ah, che bella frase, non dovevo dimenticarmela. Bisognava anche che avesse un nome importante. E se fosse stato Hercule? Hercule Poirot... perfetto, grazie a Dio, era fatta."

Verso l'ora zero
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Christie, Agatha

Verso l'ora zero

Mondadori, 07/12/2012

Abstract: Il delitto perfetto va organizzato con cura. Occorre pianificare in anticipo tutte le mosse che porteranno al risultato finale. L'assassinio di Camilla Tressilian, austera nobildonna uccisa nella sua villa in Cornovaglia, è stato invece organizzato nel modo peggiore. Il killer ha lasciato troppi indizi, e tutti puntano verso Nevile Strange, l'erede universale della vittima. Il sovrintendente Battle è però convinto che quell'omicidio non sia che la prima mossa di un piano astuto per sopprimere un'altra vittima: lo stesso Nevile!